In data 31 luglio 2017 la M&G Coop. Multiservizi era stata ingiustamente privata dell’autorizzazione alla somministrazione di manodopera. I giudici amministrativi del Lazio hanno integralmente accolto il ricorso presentato dalla Cooperativa e hanno dichiarato illegittimo ed annullato il provvedimento di revoca emesso dall’ANPAL, ordinando quest’ultima a dare esecuzione alla sentenza tramite l’immediata riattivazione dell’autorizzazione ministeriale e l’immediato reinserimento della M&G Coop. Multiservizi nell’Albo delle Agenzie per il Lavoro.

Inevitabili l’entusiasmo e la soddisfazione del Presidente della M&G, dott. Luca GALLO: “E’ una sentenza storica, ma ancor di più è un giorno storico per tutta la famiglia M&G. Finalmente oggi viene restituito ciò che è stato indebitamente tolto. Da ora in poi mi auguro solo che tale sentenza ponga definitivamente fine ad una lunga discriminazione, facendo sì che vengano restituiti a tutti i lavoratori dipendenti il valore e la dignità che meritano.

E’ palese agli occhi di tutti che l’illegittimità del provvedimento di revoca dell’autorizzazione alla somministrazione – illegittimità ribadita con fermezza dal TAR del Lazio – ha causato ingenti danni economici, anche milionari, alla Società M&G. Stiamo, pertanto, valutando la possibilità di intraprendere un’azione legale per il risarcimento di tutti i danni subiti”.

SHARE
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •