Il 1° agosto 2018 è stato firmato il verbale di accertamento con adesione che sigilla l’accordo tra l’ M&G e il Fisco italiano. L’azienda si è impegnata a versare all’Agenzia delle Entrate una cifra che supera i 7 milioni di euro, evitando in questo modo l’insorgere di una lite tributaria. L’accertamento con adesione è stato, infatti, firmato per risolvere senza controversie le indagini fiscali avviate dal nucleo della polizia tributaria della Guardia di Finanza, nel giugno 2017, e relative ai pagamenti riguardanti il quadriennio d’imposta 2013-2016.

Sulla scia di quanto avvenuto in precedenza con colossi statunitensi come Apple, Google e Amazon, anche l’M&G, ha voluto formalizzare un’intesa col Fisco che consentisse di chiudere ogni pendenza del passato.

«Sono soddisfatto di questo accordo, che arriva dopo lunghi mesi di trattative, e completa il quadro di risanamento dell’azienda  segnando per l’M&G  un punto di ripartenza chiaro e trasparente», ha commentato il presidente della società, Luca Gallo. «Un impegno importante – ha concluso Gallo – per garantire un futuro sereno alle migliaia di persone che ogni giorno contribuiscono con il loro lavoro e la loro passione al successo della nostra azienda».

SHARE
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •